Certificazioni

Certificazione dei prodotti biologici negli Stati Uniti. I prodotti biologici sono regolamentati negli Stati Uniti con la Legge Federale conosciuta come NOP (National Organic Program) e gestita dall’USDA. Dal 2012 è entrato in vigore l’accordo di equivalenza reciproca tra il regolamento NOP e il reg. CE 834/07, così da permettere l’esportazione negli USA dei prodotti biologici certificati ai sensi del regolamento comunitario europeo.
Marchio di qualità europea. Il logo è applicato obbligatoriamente su tutti i prodotti alimentari biologici preconfezionati nell'Unione europea e conformi al Regolamento CE 834/07 sull'agricoltura biologica. Tutti i prodotti della Campisi Italia sono coltivati e/o trasformati col metodo dell'agricoltura biologica.
Bio Siegel è il marchio nazionale con cui la Germania dal 2001 contraddistingue le produzioni biologiche. Gli operatori che commercializzano in Germania i prodotti biologici conformi alla normativa comunitaria in vigore possono apporre il logo “Bio Siegel” sui loro prodotti. Nel caso dei prodotti trasformati, il logo “Bio Siegel” è utilizzabile solo per i prodotti che contengono almeno il 95% di ingredienti di origine agricola provenienti da agricoltura biologica sul totale degli ingredienti di origine agricola.
Marchio applicabile su prodotti biologici commercializzati in Germania conformi alla normativa comunitaria in vigore. Il marchio Naturland è richiesto nell’ambito di circuiti commerciali molto ristretti e selettivi. Gli standard di produzione a cui aderisce Naturland sono più severi rispetto a quelli  previsti dalla normativa europea e includono anche requisiti di responsabilità sociale.
Good Agricultural Practice. La certificazione Global G.A.P.  interessa i produttori ortofrutticoli. Obiettivo della certificazione è valutare la corretta applicazione delle norme di Buona Pratica Agricola nell’intera catena produttiva aziendale e rappresenta oggi il protocollo maggiormente riconosciuto dalle principali catene di distribuzione a livello europeo e mondiale.
Il SEDEX (Supplier Ethical Data Exchange) è un sistema Web progettato per aiutare le organizzazioni a gestire i dati sulle prassi di lavoro nella catena di fornitura. I membri hanno il vantaggio di poter pubblicare i propri report di audit SMETA direttamente sul sistema SEDEX per renderli visibili a tutti i clienti. Oltre ai principi contenuti nel codice di base ETI, il servizio SMETA verifica anche le performance a fronte del diritto al lavoro dei lavoratori immigrati, i sistemi di gestione, l'implementazione e i problemi ambientali.
Appendice della certificazione GlobalGAP IFA Fruit and Vegetables attraverso la quale l'ente di certificazione può esprimere una valutazione circa l’implementazione in azienda dei criteri sociali che riguardano il personale lavorativo. In questo modo l’azienda agricola potrà garantire anche un monitoraggio delle pratiche sociali adottate al suo interno fornendo in tal senso garanzia, tra l’altro, anche alle catene della GDO sempre molto sensibili a tale aspetto.
​Il BRC (British Retail Consortium) è uno standard globale specifico per la sicurezza dei prodotti agroalimentari. Obiettivo della norma è fare in modo che i fornitori e i rivenditori della Grande Distribuzione Organizzata siano in grado di assicurare la qualità e la sicurezza dei prodotti alimentari proposti ai consumatori.
Bioagricert è stato il primo Organismo Tecnico indipendente di Controllo e di Certificazione delle produzioni agro-alimentari biologiche, riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole quale Organismo Nazionale autorizzato al controllo delle produzioni da agricoltura biologica ai sensi del Reg. CEE n° 2092/91.
Lo standard IFS - International Food Standard - è uno strumento equivalente al BRC emesso dai più importanti nomi della Grande Distribuzione tedesca, francese ed italiana. Entrambi gli standard prevedono audit di certificazione da parte di Organismi di Terza Parte. Di fatto, oggi, con le rispettive ultime edizioni, le due norme si sono allineate, facilitando la possibilità di audit di certificazione congiunti.
Bio Suisse è l’organizzazione che certifica i prodotti biologici in Svizzera. Per poter applicare la dicitura "Approved by BIO SUISSE" sui prodotti biologici esportati in Svizzera è necessario rispettare quanto previsto dalla legislazione comunitaria e nazionale vigente ed i requisiti aggiuntivi contemplati nelle direttive Bio Suisse, oltre a ricevere un’ispezione da parte dell’organismo di controllo e una conseguente accettazione del fornitore.
Certificazione volontaria di prodotto richiesta dalla catena distributiva Inglese Tesco, tesa a salvaguardare l’ambiente e a limitare l’impiego di fitofarmaci.
WordPress Lightbox